Trappola per gazze - falegnameria serena

Vai ai contenuti

Menu principale:

Trappola per gazze

fai da te / hobby/ lavoro
come cattuarre le gazze
 
come catturare una gazza
 

come costruire una trappola per gazze  ( video )

Uso e note sulla trappola

Funzionamento
:
Basato principalmente sul principio che i Corvidi, durante il periodo riproduttivo, sono animali estremamente territoriali, che non sopportano l'intrusione di un consimile all'interno del proprio territorio.
La gabbia ha tre scomparti, uno dei quali destinato a un richiamo
della specie che si vuole catturare; il richiamo svolge il ruolo dell'intruso e vedrete che in poco tempo, individuato il territorio di una coppia di gazze e postavi la trappola, la coppia residente si precipiterà per attaccare il consimile. Per farlo dovrà introdursi nei due scomparti rimasti vuoti, che ovviamente sono muniti di ingresso con sportello a scatto. Poche ore di pazienza e il gioco è fatto! Chi usa la trappola  sa che, se sapientemente e rapidamente spostate da un punto all'altro, consentono di catturare fino a 6-8 animali al giorno. E' ovvio che ciò richiede un notevole impegno. Esistono trappole a ingresso superiore (valide solo per la gazza) e a ingresso laterale (buone per gazza e cornacchia). Il richiamo deve essere cambiato spesso (una volta a settimana) con un nuovo soggetto catturato, in quanto dopo qualche tempo l'animale si calma molto, perdendo parecchio del suo potere attraente. La trappola funziona tutto l'anno grazie alla morbosa curiosità di questi animali, ma in particolare durante il periodo riproduttivo per i motivi ricordati.

La cura del richiamo
è molto importante, in quanto riuscire a conservarlo fino all'anno successivo
consente di risparmiare molta fatica nell'effettuare la prima cattura sprovvisti di richiamo. Per far ciò sia gazze che cornacchie devono essere accudite in una voliera ampia
, somministrando alimenti di origine vegetale (granaglie varie, anche verdura) e animale (resti di macellazione, rettili, ecc.). Sono animali che si adattano e una volta abituati perdono l’istinto selvatico e possono divenire allegri animali domestici; ricordarsi sempre di fornire loro almeno un uovo alla settimana: ne sono ghiotti! Altro alimento gradito i mangimi per cani.

Per usare la trappola


Tornando alla trappola, facciamo presente che essa è estremamente selettiva e, come potrete scoprire,
altamente efficace, in particolare sulla gazza.

Per l'utilizzo ricordiamo infine che esiste un protocollo tecnico suggerito dall'Infs
, ormai ben collaudato:
1. Addestramento
dei collaboratori mediante apposito corso di preparazione, basato sull'uso della
trappola e sul riconoscimento delle classi di età delle due specie (giovani e adulti)

2. Attribuzione di un incarico nominale a ogni collaboratore con affidamento di una o più trappole
numerate e regolarmente autorizzate dall'Amministrazione Provinciale competente

3. Posizionamento delle trappole nelle vicinanze dei nidi e attivazione con richiamo vivo

4. Controllo almeno giornaliero delle trappole per evitare la cattura di specie protette
(rilascio immediato) e rinnovo di cibo e acqua per il richiamo

5. Compilazione di una scheda di rilevazione dove siano indicati il luogo, l'ora, la data e l'età dell'animale catturato.

6. Spostamento delle trappole verso nuovi nidi

7. Sostituzione periodica del richiamo che verrà destinato in un’ampia voliera.

La detenzione e la cattura della gazza come di molti altri animali deve avvenire nel rispetto delle normativa vigenti



 
Torna ai contenuti | Torna al menu